FRULLATI E FRAPPE'


Non sono una persona che ama frullare gli alimenti (a meno che non si tratti di hummus, in quel caso mi trovate in prima linea) perché preferisco di gran lunga masticare, infatti non sono una grande fan di zuppe e vellutate; ma devo dire che questi frullati di frutta mi hanno conquistata a pieni voti!

Ricordo che una delle merende che più amavo da bambina era il frappé alla vaniglia della “tata Anna”; me lo preparava spesso quando passavo i pomeriggi da lei, era così buono, per quanto semplice.

Poi da tata Anna non ci sono più andata e ho dimenticato frullati e frappé; ma è successo che il dente del giudizio abbia iniziato a farmi male e mi sono dovuta adeguare alla situazione.

Ho pensato che in fin dei conti sono una soluzione ottima per delle merende diverse e soprattutto delle validissime alternativa ai succhi (aka acqua e zucchero) che sarebbe meglio evitare.

Quindi eccomi qui, a raccontarvi i miei preferiti del momento.

Frullare la frutta non è come mangiarla, preciso quindi l’importanza di inserirla la maggior parte delle volte tal quale, ma variare ogni tanto è cosa bella! Vediamo di farlo al meglio ed arricchendo i nostri frullati di nutrienti speciali! Consiglio di utilizzare dei latti vegetali arricchiti in calcio, così da non perdere l’occasione di inserire questo importante minerale (a maggior ragione se per i bimbi in crescita). Potrete utilizzarli per una merenda, ma perché no, anche per arricchire una delle vostre colazioni o brunch.

Ve ne propongo di tre tipi, di cui uno più corposo che ho quindi definito frappé.

1. IL FRESCO, a base di avocado e datteri (nonché il mio preferito in assoluto)

Per 2 bicchieri:

  • mezzo avocado

  • 1 banana piccola tagliata a fettine e congelata

  • 2 datteri medjul (50g)

  • Foglie di menta fresca (abbondate se vi piace)

  • 1 bicchiere di latte tra soia e avena (senza zuccheri)

Arricchire questo frullato con i grassi buoni dell’avocado lo rende più nutriente e molto cremoso, inoltre sarà più saziante e lo potrete quasi “mangiare” con un cucchiaino.

2. L’ENERGIZZANTE

Per 2 bicchieri:

  • 2 banane tagliate a fettine e congelate

  • 1 tazzina di caffè (sostituibile con caffè deca oppure orzo)

  • 3 cucchiaini di crema di sole nocciole

  • 1 bicchiere di latte di soia senza zuccheri

I grassi buoni in questo caso derivano dalle nocciole, ricchi in vitamina E, daranno una buonissima nota di sapore che con il caffè e la dolce naturalezza della banana si sposa benissimo.

3. L’ANTIOSSIDANTE CORPOSO (ossia il frappé, probabilmente amato dagli sportivi)

Per 2 bicchieri:

  • 2 albicocche ed una ciotola ricca in frutti rossi (se lo volete più dolce aggiungete mezza banana congelata)

  • 2 cucchiai di avena in fiocchi

  • 4 cucchiai di yogurt di soia al naturale

  • 3 cucchiaini di burro di arachidi

  • 1 bicchiere di latte di avena (ma potete usarne ovviamente un altro)

Questo frullato è più completo perché presenta anche una piccola fonte di carboidrati complessi dati dall’avena ed è più proteico per la presenza dello yogurt di soia e del burro di arachidi (che ricordo comunque fare parte delle leguminose).

Per una merenda un pochino più ricca.

Il procedimento consiste nel mettere gli ingredienti nel boccale e frullare: WOW, incredibile!

Consiglio, soprattutto nel caso de “IL FRESCO”, di berli appena fatti, per preservarne comunque le proprietà nutritive.


Per merenda...frullato?


ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER

LINK UTILI

Cliccando "Iscriviti" accetti Termini e Condizioni e Privacy Policy.

SEGUIMI

© 2020 by Elena Mazzetto. Partita IVA 01557340294. All rights reserved.